Mercatino delle idee

GREST 2022

Per poter visualizzare i contenuti digitali del GREST 2022
“Presto! Ogni attimo con Te” è necessario accedere.
(riservato ad animatori e religiosi della diocesi)

Navigazione forum
per creare messaggi e topic.

Creativ

Creativ è una cooperativa che da tanti anni si occupa di formazione. In diverse occasioni sono stati invitati nella nostra diocesi per realizzare dei corsi di formazione per gli educatori (tutti i materiali sono in Archivio).

Tra le tante proposte hanno realizzato l’interessante collana “Gli arnesi” edita dalle Paoline per aiutare le varie fasi della educazione in parrocchia. Consigliamo in particolare “I laboratori della fede”, “Accomodati, qui si sta bene!” e “Educarti”.

 

ANIMAZIONE E GIOCO

Il mondo in una stanza“IL MONDO IN UNA STANZA – Giochi scherzi idee per ravvivare una giornata al chiuso
M. De Rosa , N. Simonelli

Contiene tanti giochi da fare al chiuso, anche in ambienti limitanti.

 

 

 

 

 

“LO SPORT IN GIOCO – Per giocare, educare, divertire
N. Simonelli

Ecco uno strumento pratico per allenatori, educatori sportivi, animatori d’oratorio, insegnanti di educazione fisica.

È un testo che aiuta a riflettere e a riprogrammare le proposte formative e che sa coniugare in modo creativo termini come sport, gioco e divertimento.

I giochi di questo libro rappresentano uno dei mezzi più adeguati per perfezionare e padroneggiare movimenti preparatori e fondamentali della pratica sportiva. Possono essere proposti anche nei centri estivi, nei campeggi, oppure nelle ore di educazione motoria nella scuola dell’infanzia, primaria e secondaria.

 

 

 

 

CATECHESI E PASTORALE

“ACCENDERE LA CATECHESI – Un metodo creativo per incontri coinvolgenti
F. Carletti

Se la catechesi è accompagnare a un incontro, allora non può limitarsi a una lezione. Non si tratta solo di un apprendimento mnemonico, ma di un contatto profondo con la persona di Gesù. Serve allora una metodologia educativa nuova che renda coinvolgenti i nostri incontri catechistici e che, senza scadere nell’intrattenimento, permetta di realizzare un vero e proprio processo di interiorizzazione del messaggio di salvezza. Intento di questo testo è proprio quello di fornire uno schema che aiuti a gestire gli incontri con i ragazzi, rendendoli affascinanti; un percorso innovativo per conoscere, celebrare, vivere, contemplare il mistero di Cristo.

 

 

 

 

“I LABORATORI DELLA FEDE – Percorsi di evangelizzazione per ragazzi dagli 11 ai 16 anni
S. Adani, F. Carletti, F. Gori, A.M. Lusuardi

I Laboratori della fede costituiscono una modalità nuova e originale per proporre itinerari di catechesi altamente partecipativi e coinvolgenti, in grado di favorire una forte appropriazione dei contenuti di fede per trasformarli in atteggiamenti e stili di vita, e un taglio dell’annuncio prettamente cristologico.

Un laboratorio della fede è un’esperienza formativa che si concentra su uno specifico tema di riferimento, con un tempo dilatatore non necessariamente fissato a priori, attraverso un lavoro di gruppo volto alla realizzazione di un elaborato finale. Ai ragazzi è richiesto di utilizzare le loro competenze (disegno, teatro, uso di dispositivi informatici e multimediali, manualità…) come strumenti attraverso cui, in chiave operativa, riflettere su tematiche umane e spirituali.

 

 

 

“I LINGUAGGI DELLA CATECHESI – Attività, giochi, strumenti per incontrare Gesù
F. Carletti, A.M. Lusuardi

I linguaggi della catechesi costituiscono esperienze attraverso le quali poter vivere, con modalità e livelli di coinvolgimento diversi, l’incontro d’amicizia con Gesù. Si tratta di “linguaggi di relazione” che, se ben usati, sono in grado di accendere i sensi spirituali di bambini e ragazzi.

La catechesi oggi soffre spesso della difficoltà a superare un metodo ancora troppo scolastico e cognitivo e la mancanza di collegare l’evangelizzazione ai linguaggi che la rendono efficace: il linguaggio narrativo – autobiografico, il linguaggio biblico, il linguaggio liturgico – simbolico, il linguaggio esperienziale.

Obiettivo di questo testo è quello di aiutare i catechisti a conoscere le specificità di questi linguaggi e di suggerire per ognuno di essi strumenti, giochi, attività in grado di animare in modo creativo ed efficace l’incontro di catechesi.

 

 

“RI-GIOCATECHESI – Animare i contenuti della fede con il gioco
A.M. Lusuardi

Una catechesi giocata? Certo che è possibile! Il gioco è il mezzo per comunicare più fedele alla natura dei bambini, più rispettoso dei loro tempi e più simile alle modalità di apprendimento che loro naturalmente adottano. Il gioco è la finzione più vera che si possa pensare: i bambini e i ragazzi vivono il gioco e si calano totalmente in questo, utilizzando tutte le loro migliori risorse fisiche e psichiche, in un totale coinvolgimento emotivo.

Una catechesi ludica permette quindi non solo di apprendere, ma di vivere i contenuti della fede, di farne esperienza. Il gioco non è un intervallo, un momento di sfogo nel corso della lezione, è una scelta di fondo del catechista. Questo sussidio propone giochi utilizzabili più volte, adatti a gruppi di bambini, di ragazzi e di adolescenti. Per ognuno sono segnalati i tempi, i materiali, i contenuti, gli obiettivi, le possibili varianti per le fasce d’età e tante esperienze vissute.

 

 

 

EDUCAZIONE E CREATIVITÀ

“EDUCARTI – Percorsi per ragazzi e adolescenti con arti e media
D. Lomma , M. De Carolis

Musica, cinema, radio e televisione, teatro e danza: i media tradizionali e i New Media sono strumenti di crescita culturale per tutti e in particolare per i giovanissimi. Questo sussidio vuole offrire agli educatori percorsi concreti di educazione e formazione ai media.

 

 

 

 

 

“SOS CREATIVITÀ – Soluzioni educative per casi impegnativi
F. Carletti, G. Carpi, D. Castellari

Il testo propone tecniche e strategie innovative per trattare i cosiddetti «casi difficili» in ambito educativo, il tutto arricchito da analisi, consigli pratici e oltre 80 strategie didattiche e attività da svolgere con i ragazzi.

L’idea ispiratrice del libro è stata di esaminare alcuni dei casi di conflitto più frequenti su cui come formatori, veniamo interrogati: disaccordi nel gruppo, ragazzi difficili da gestire, isolati o disabili, o che dimostrano poco interesse a quello che si propone o poca partecipazione attiva e disponibilità al confronto, la divisione rigida in sottogruppi, l’indisciplina.

 

 

 

 

 

METODOLOGIA E DIDATTICA

“1+1=3 LA MATEMATICA DELL’AMORE – Educare ed educarsi alle relazioni positive
F. Carletti, E. Gatti, D. Simonelli

L’idea centrale del testo è che non si nasce già con la capacità di relazionarsi in modo positivo ma le relazioni e l’amore interpersonale costituiscono un linguaggio, e i linguaggi si apprendono.

 

 

 

 

 

 

“ACCOMODATI, QUI SI STA BENE! – Viaggio tra teoria e pratica nell’animazione di gruppo
E. Carosio, A. Cenini

50 tecniche di animazione: un valido sostegno per favorire l’accoglienza, la condivisione, la circolazione delle informazioni, lo scambio di opinione, l’ascolto attivo e la creatività.

Dalla parte del gruppo! Queste pagine offrono un contributo per l’assimilazione di buone pratiche da realizzare a favore delle persone. Grazie alla ricchezza degli strumenti, ogni animatore troverà un valido aiuto per aprire nuovi canali comunicativi.

 

 

 

 

“GENITORI IN AZIONE! – Indicazioni e strategie efficaci per educare i figli
C. Baruffi, D. Castellari, M. De Rosa, L. Montanari

Con stile propositivo, il testo si offre ai genitori come utile nell’educazione e come proposta ai molti interrogativi che impegnano i genitori nell’educazione.

 

 

 

 

 

 

“STAR BENE IN CLASSE – Come migliorare le relazioni e prevenire il bullismo
A. Cenini, F. Pasquale

L’obiettivo del testo è fornire agli insegnanti degli strumenti semplici, ma efficaci, per promuovere il benessere relazionale in classe e per intervenire nella gestione di situazioni conflittuali prima che sfocino in episodi di violenza e di bullismo.