Mercatino delle idee

GREST 2022

Per poter visualizzare i contenuti digitali del GREST 2022
“Presto! Ogni attimo con Te” è necessario accedere.
(riservato ad animatori e religiosi della diocesi)

Navigazione forum
per creare messaggi e topic.

OBS - Incontri più ricchi con Zoom, Meet, Skype, ...

OBS è un programma gratuito molto usato dagli streamer. Il programma nasce per fare dei live su dei servizi come YouTube, Facebook, Twitch, … ma può anche essere usato per rendere più accattivanti i nostri incontri online, infatti, con dei piccoli accorgimenti, è possibile utilizzarlo anche su Zoom, Meet, Skype e molti altri.

In questo post intendo offrire una panoramica essenziale del programma e le istruzioni per utilizzarlo con i maggiori servizi di videoconferenze, per delle guide più esaustive vi rimando al caro e vecchio Google.

 

Installare OBS

Per installare OBS basta recarsi sul sito https://obsproject.com/ e scaricare il programma.

 

Interfaccia

Le SCENE → Le scene sono dei raccoglitori per le fonti. Ad ogni scena possiamo associare diverse fonti e questo ci permette, durante le trasmissioni, di modificare quello che stiamo trasmettendo cliccandoci sopra.

Le FONTI → Sono di diverso tipo e costituiscono gli elementi essenziali di OBS. Le fonti vengono mostrate dentro a dei riquadri che possono essere ridimensionati e spostati a piacimento all’interno della finestra di anteprima di OBS. Quando più fonti vengono inserite in una scena, a video, le fonti più in alto si sovrappongono a quelle più in basso. Inoltre, dopo aver inserito una fonte, è possibile personalizzarla inserendo dei filtri: click destro sulla fonte → Filtri (Ridimensiona, Ritaglia, Regola colori, …).

Per esempio, se mettiamo la fonte “Dispositivo di cattura video” (webcam) in cima alla lista, e nel livello sottostate una fonte “Immagine” con un fondale, OBS mostrerà le immagini della webcam sopra all’immagine in background.

Il MIXER AUDIO → Qui vengono visualizzati i livelli audio e possiamo alzare/abbassare i volumi delle singole fonti in modo da trasmettere un audio equilibrato ai nostri spettatori. Ad esempio, se utilizziamo un microfono esterno di buona qualità possiamo mutare il microfono integrato della webcam; impostare il volume di un sottofondo musicale; regolare il volume dei video rispetto alla nostra voce; …

Videoconferenze con OBS – Parte VIDEO

Per poter utilizzare OBS sulle varie piattaforme di videoconferenze come Zoom, Meet, Skype, … dobbiamo far credere a questi programmi che OBS sia una telecamera, in modo che usino le immagini in uscita da OBS e non dalla webcam.

Per far questo dobbiamo installare un plugin che si chiama Virtual Camera:

  1. Chiudi OBS
  2. Vai su https://github.com/Fenrirthviti/obs-virtual-cam/releases e scarica “OBS-Virtualcam... .exe”
  3. Installa il programma, se chiede quante telecamere vogliamo, è sufficiente selezionarne 1.
  4. Riapri OBS.
  5. Attiva la camera virtuale con: Strumenti → VirtualCam → Imposta come target: OBS-Camera e volendo Autostart (altrimenti ricordati di premete Start tutte le volte che ti serve) e chiudi il menu.
  6. Apri il programma per videoconferenze che vuoi usare e dalle impostazioni video, imposta OBS come fonte.

 

Ora i vostri programmi per videoconferenze mostreranno quello che impostate su OBS e l’audio del microfono.

Videoconferenze con OBS – Parte AUDIO

Questo passaggio è necessario solo se nelle videoconferenze volete trasmettere l’audio proveniente da altre fonti rispetto al microfono (ad esempio musica o video).

Dato che i vari programmi per videoconferenze prevedono un solo ingresso audio (il microfono), dobbiamo fargli credere che OBS sia il nostro microfono, e convogliare tutte le sorgenti audio attraverso quest’ultimo.

Ci viene in aiuto un altro plugin, VB-CABLE, e dovremmo poi impostare con cura i settaggi di OBS per ottenere il risultato desiderato. I passaggi sono:

  1. Chiudi OBS.
  2. Vai su https://vb-audio.com/Cable/ e scarica VB-CABLE.
  3. Si consiglia di installare il programma come amministratore (tasto destro sul file scaricato → Esegui come amministratore).
  4. Riavvia il PC.
  5. Apri OBS e modifica il dispositivo di monitoraggio in questo modo: File → Impostazioni → Audio (1) → Avanzate – Dispositivo di monitoraggio (2) → CABLE…

In gergo si usa il termine “monitor” (o “spia”) per indicare la cassa che i gruppi si puntano contro per sentirsi mentre suonano. Il plugin installato farà credere ai programmi di videoconferenza che abbiamo un “microfono” che si chiama Cable… e noi, con questo passaggio, abbiamo detto OBS di mandare l’audio destinato al monitor allo stesso dispositivo.

 

  1. Manda l’audio delle tue fonti al monitor, in questo modo:
    Su OBS, nella finestra “Mixer audio” trovi tutte le fonti audio. Individua quella che vuoi che sia trasmessa, clicca sul relativo ingranaggio (1), quindi → Proprietà audio avanzate (2) → Monitoraggio audio (3) e seleziona:
    1. “Solo monitoraggio” per mandare l’audio solo agli altri (per es. il microfono).
    2. “Monitora l’audio e invia all’uscita” per mandare l’audio agli altri e alle tue casse/cuffie (per es. per i video, così sia tu che gli altri sentirete l’audio)

N.B. se per ascoltare non usi delle cuffie ma delle casse audio, il tuo microfono potrebbe catturare l’audio in uscita e rimandarlo agli altri, creando un fastidioso effetto eco per i tuoi ascoltatori (quando qualcuno interviene o quando guardate un video). Si consiglia di usare sempre delle cuffie, o di abbassare il volume delle casse quando intervengono gli altri.

Usare PowerPoint con OBS

Per mostrare una presentazione via OBS ci sono tre modi. I primi due sono più semplici ma dovrete rinunciare alla comoda “vista presentatore” di PowerPoint; il terzo sistema invece mantiene la “vista presentatore” ma è necessario avere un secondo schermo e si rischia di “affaticare” il PC.

Se la presentazione contiene dei file multimediali, ricordati di settare il “Monitoraggio audio” (vedi sezione sopra).

 

Metodo 1

È necessario impostare la presentazione di PowerPoint in finestra, in questo modo su OBS si può “catturare” la finestra con la presentazione e trasmetterla.

  1. Apri PowerPoint e vai sulla scheda Presentazione (1).
  2. Clicca su “Imposta presentazione” (2).
  3. Imposta il Tipo di presentazione su “Scorrimento individuale (finestra)” (3).

impostazioni PowerPoint OBS

  1. Su OBS, crea una nuova fonte di tipo “Cattura la finestra” e cerca la presentazione PowerPoint dal menu a tendina.

 

In questo modo, quando su PowerPoint avvierai la presentazione, si aprirà in finestra invece che a schermo intero, e potrai muoverti tra le slide con la tastiera o con le freccette poste sotto alla presentazione.

Per ridimensionare rapidamente la finestra su OBS poi fare click destro sulla fonte → Trasforma → Adatta allo schermo.

 


Metodo 2

Questo metodo è l'ideale se la presentazione non contiene contenuti multimediali e anche per computer datati, perché permette di gestire il tutto direttamente da OBS, senza dover aprire anche PowerPoint. Quello che faremo è esportare la presentazione di PowerPoint in una serie di immagini e gestirla in OBS come una galleria fotografica.

  1. Esportazione della presentazione:
    1. Apri la presentazione su PowerPoint e clicca su File in alto a sinistra, quindi:
    2. Esporta (1) → Cambia tipo di file (2) → File JPEG (3) → Salva con nome (4)
    3. Scegli la posizione in cui salvare le slide (verrà creata una cartella in cui saranno raccolte tutte le immagini) e clicca Salva → Tutte le slide.
    4. Chiudi PowerPoint

impostazioni PowerPoint OBS

  1. Creazione di una galleria su OBS:
    1. Apri OBS, scegli o crea la Scena in cui desideri inserire la presentazione.
    2. Aggiungi la fonte “Presentazione di immagini”.
    3. In “Modalità operativa” seleziona Manuale.
    4. In “File immagini” clicca sul + e “Aggiungi una cartella” andando a selezionare quella contenente le slide.
    5. Premi OK per chiudere la finestra.

Sotto al riguardo di anteprima di OBS appariranno i comandi di riproduzione della galleria (play, indietro, stop, avanti), con i quali potrai controllare la presentazione. Puoi anche impostare dei comandi rapidi per gestire la presentazione in File → Impostazioni → Scorciatoie → Presentazione di immagini.

 


Metodo 3

Questo metodo torna utile quando si svolgono delle presentazioni con persone sia in presenza che in videoconferenza.

Per poter trasmettere un PowerPoint via OBS mantenendo anche la “Vista presentatore” è necessario avere un secondo schermo (o proiettore). Una volta avviata la presentazione di PowerPoint, il programma dovrebbe automaticamente trasmettere al secondo schermo le slide, mentre su quello principale si attiva la “Vista presentatore” con tutti i comandi di gestione.

OBS può intercettare il flusso video del secondo schermo e trasmetterlo in streaming, per fare questo, basta aggiungere la fonte “Cattura schermo” e selezionare il secondo schermo dal menu a tendina.

Tuttavia, questo metodo richiede più risorse al computer, i dispositivi meno performanti potrebbero risentirne. Si avverte un rallentamento generale e un “affaticamento” nelle operazioni che potrebbero portare anche a momenti di blocco del sistema. Meglio testare l’impianto prima delle dirette ufficiali.

“Green screen”

Una delle caratteristiche più utili di OBS è la possibilità di organizzare le fonti in finestre di varie dimensioni e sovrapporle. Una delle funzioni più carine è il filtro “Chiave chroma” che permette di eliminare un colore specifico da una fonte video.

Se alle spalle abbiamo una parete a tinta unita, possiamo eliminarla con questo filtro, e sostituirla con uno sfondo personalizzato o semplicemente sovrapporre la nostra immagine alle altre fonti. Per una resa ottimale è necessario che alle nostre spalle ci sia un elemento di colore verde (come il “green screen” usato al cinema) o blu, perché sono due colori che non si trovano in natura sulla nostra pelle permetto una distinzione più precisa tra noi e il resto della stanza. Su internet è possibile acquistare dei teli verdi anche a prezzi modici (10/20€).

Per attivare la funzione, click destro sulla fonte di cattura video → Filtri → Aggiungi “Chiave chroma” → seleziona il colore, regola le impostazioni per una resa ottimale → Chiudi


Nell'esempio:

  • effetto spento, si vede il telo verde alle spalle;
  • effetto accesso, il colore verde viene filtrato e diventa grigio, i controlli sotto al riquadro di anteprima aiutano a migliorare la resa dell'effetto;
  • risultato (accesso con fondale), nella scena il verde lascia il posto alla fonte sottostante, in questo caso la fonte è l'immagine del salotto dei Simpson che rimarrà alle spalle del soggetto.

Countdown

- aggiungi un conto alla rovescia -

 

Inserire un conto alla rovescia nella schermata di benvenuto, prima di una diretta, ha un effetto carino ed è utile per quelli che si connettono in anticipo. Un conto alla rovescia è utile anche quando vogliamo dare una scadenza ad una attività in modo che tutti i partecipanti possano vedere il tempo che rimane a disposizione.

Per aggiungere un conto alla rovescia su OBS è necessario scaricare uno script e aggiungerlo al programma:

  1. Vai a questo indirizzo e scarica il file cliccando sul pulsante "download" alla destra del titolo:
    1. Versione semplice (io preferisco questa): https://obsproject.com/forum/resources/countdown-lua.619/
    2. Versione più completa: https://obsproject.com/forum/resources/count-down-adaptive-time-with-auto-recording-scene-switcher.719/
  2. Su OBS crea una nuova sorgete di testo e posizionala dove vuoi far apparire il countdown
  3. Ora vai su STRUMENTI → SCRIPTS e con il pulsante "+" puoi importare il file appena scaricato
  4. Compila il resto della finestra nel seguente modo (se hai scricato la versione semplice troverai meno opzioni):
    • Text Source → seleziona (o scrivi) il nome della sorgente di testo creata in precedenza
    • Start Text → se vuoi inserire un testo durante il countdown
    • End Text → se vuoi inserire un testo al termine del countdown
    • Start Recording → scegli se far partire automaticamente la registrazione al termine del countdown
    • Next Scene -or- → al temine del countdown ti permette di scegliere se mostrare il Final Text (cioè End Text) impostato sopra, oppure di passare automaticamente ad una scena
    • Days → imposta tra quanti giorni partirà la diretta
    • Hours → imposta tra quante ore partirà la diretta
    • Minutes → imposta tra quanti minuti partirà la diretta
    • Seconds → imposta tra quanti secondi partirà la diretta
  5. Chiudi